Hit the Record: a Montalcino tre giorni di gare preceduto dal talk con i dirigenti federali

13/08/2019


Da oggi a Montalcino una tre giorni di gare preceduta ieri dal talk: Fascino delle gare di tiro con l'arco. Dalle 288 frecce del Doppio Fita alla singola freccia di shoot off dell'Olympic Round, alla presenza dei dirigenti federali e numerosi azzurri


La Compagnia Ilcinese Arcieri Montalcino, grazie al supporto degli sponsor Beiter e Matrojanni - Gruppo Illy, ha organizzato un interessante talk svolto sul campo di gara che precede la competizione Hit the Record, che prende il via oggi e terminerà giovedì 15 agosto, mettendo anche in palio per chi supererà primati nazionali e internazionali un montepremi in materiali di 5000 euro. Una competizione che prende il via oggi con il 70/60 (OL) e 50 (CO) mt Round e che terminerà domani e dopodomani con un Doppio Fita.

Presenti già da ieri sul campo di gara alcuni dei migliori arcieri azzurri, dagli avieri Mauro Nespoli, Vanessa Landi, Michele Frangilli e Amedeo Tonelli, agli atleti "di casa" Mauro Bovini e Marcella Tonioli, per passare agli azzurrini che a breve partiranno con la Nazionale Giovanile alla volta dei Mondiali di categoria in Spagna Federico Fabrizzi e Ginevra Landi. 

L'occasione di questa doppia competizione in un singolo evento è stata colta per organizzare nella giornata di ieri un talk dal titolo "Fascino delle gare di tiro con l'arco. Dalle 288 frecce del Doppio Fita alla singola freccia di shoot off dell'Olympic Round".
Dopo il saluto del sindaco di Montalcino Silvio Franceschelli, si sono susseguiti gli interventi del presidente della società organizzatrice Gino Focacci che, dopo aver ringraziato per il supporto ricevuto da Beiter e da Mastrojanni - Gruppo Illy che hanno sponsorizzato la tre giorni, ha fatto una panoramica sull'argomento trattato dal punto di vista dell'atleta, del tecnico e del dirigente di società. 
Successivamente è intervenuto Nino Oddo approfondendo alcuni "Cenni storici delle gare di tiro con l’arco sino all’introduzione del Fita Round". L'intervento di Ugo Ercoli verteva invece sugli "Effetti delle variazioni regolamentari sulla vita delle società sportive e sulla organizzazione delle gare". Il Vicepresidente Sante Spigarelli ha poi approfondito l'argomento "Evoluzione della preparazione agonistica e dei programmi federali", seguito dall'intervento del Presidente Fitarco Toscana Tiziano Faraoni sulla "Organizzazione e preparazione a livello regionale di attività agonistica e programmazione gare". Infine l'intervento del tecnico Cristina Pernazza sulla "Organizzazione della preparazione giovanile con l’introduzione degli scontri diretti". 
A conclusione preso la parola il Presidente Fitarco Mario Scarzella e successivamente un breve dibattito con gli interventi di Vittorio Frangilli e del Vicepresidente Federale Paolo Poddighe. 


Torna indietro